Home Chi Siamo Seminari Marketing Export Newsletter Contatti
   
 

   Info

Athena Research S.r.l.
Divisione Formazione


Consulenza Gestionale, Marketing ed Export

Uffici di Roma:
Via Della Pineta Sacchetti, 229

Uffici di Milano:
Via Pistrucci, 24/A

   Newsletter

Nome:

Cognome:

Email:

Iscrivi

Cancella

   Consulenza

Novità: Servizio di consulenza gestionale in materia previdenziale per gli enti iscritti all'INPDAP  

Novità: Servizio di consulenza gestionale protocollo informatico  

Novità: Servizio di consulenza ESPROPRI  

   CD Rom

Novità: Una serie di eccezionali videocorsi su CD Rom, curati dai nostri migliori esperti, per aggiornarsi senza spostarsi! 

I NOSTRI SEMINARI TEMATICI


SEMINARIO AREA PREVIDENZA

"PENSIONI NELLA PUBBL. AMM. OGGI E DOMANI ED EVENTUALI NUOVI SCENARI CON QUOTA 100, 41 O 42. Le Novita del decreto attuativo. APE SOCIALE E VOLONTARIA. IMPATTO CON IL PACCHETTO PREVIDENZA"



Prenotati on line: 

QUOTA DI PARTECIPAZIONE:

€ 400,00 + IVA (se dovuta)
(compreso materiale didattico, colazione di lavoro e coffee break)

Note: Se la fattura è intestata ad Ente Pubblico, la quota è esente da I.V.A. ai sensi del combinato disposto dell art.10 del DPR 26/10/1972, n.633 e dell art.14 c.10 della L. 24/12/1993 n.537 N.B. Condizioni economiche agevolate per partecipazioni multiple. ANNULLAMENTO ISCRIZIONE:L’annullamento dell’iscrizione dovrà avvenire a mezzo comunicazione scritta da far pervenire entro sette giorni lavorativi dalla data di svolgimento del seminario, diversamente verrà ugualmente emessa fattura per l’intera quota di partecipazione. E’ sempre possibile, per uno stesso Ente, la sostituzione del nominativo di uno o più iscritti.

RELATORI:

- Dott. Francesco Disano
Esperto in problematiche del personale degli EE.LL.
- Dott. Andrea Segatori
Esperto di previdenza per la Pubblica Amministrazione

PROGRAMMA:

Premessa

Il corso si prefigge lo scopo di operare un esame analitico ed approfondito riguardante la disciplina pensionistica e previdenziale dei dipendenti della pubblica amministrazione. In questo contesto, ampio spazio sarà dedicato alla disamina della normativa sempre crescente, all’analisi di casi concreti ed alle relative soluzioni da adottare , senza trascurare l’esame della giurisprudenza, tenendo anche conto dei recenti interventi normativi. Si spazierà dalla legge n. 214/2011 (c.d. “Salva Italia “), alle successive norme intervenute, fino alle novità inserite nella legge di stabilità per l’anno 2018 e ai decreti attuativi attuativi riguardanti l’Ape social e la pensione anticipata per precoci quota 41 , soffermandosi, altresì, ad analizzare gli eventuali scenari derivanti dalla “paventata” riforma Fornero ( “quota 100” e 41 anni di contributi”).

Le due giornate di studio intendono analizzare il variegato e frastagliato universo previdenziale pubblico, con particolare focalizzazione degli ultimi interventi strutturali operati dal legislatore, nonché sugli aspetti controversi che quotidianamente assillano gli operatori del settore.



OBIETTIVI

Il modulo è volto ad informare ed a far conoscere nel dettaglio le procedure per una corretta gestione delle norme che regolano la previdenza dei dipendenti del pubblico impiego, in maniera completa ed aggiornata alla legislazione vigente.



METODO DIDATTICO

Il corso si caratterizzerà dal fatto di avere un taglio pratico/teorico ed è concepito con il preciso scopo di fornire ai partecipanti i necessari elementi basilari, finalizzati all’acquisizione di un sufficiente grado di dimestichezza con le nozioni afferenti la gestione delle pratiche pensionistiche e previdenziali ed i relativi e consequenziali adempimenti connessi .



Il seminario, infine, non sarà tenuto in maniera cattedratica ma si svolgerà nella forma di dialogo/confronto tra docente e discenti, con un intervento formativo caratterizzato dalla adozione di una metodologia attiva basata sul coinvolgimento, la valorizzazione e la capitalizzazione dell’esperienza dei partecipanti, accordando massima preferenza/precedenza interattiva alla metodologia “ domanda/risposta “ - “ Question time “ tra partecipanti e docente .

PROGRAMMA:

• Gli eventuali scenari derivanti dalla “paventata” riforma Fornero (“quota 100” e “ 41 anni di contributi”). Le ipotesi al vaglio: “quota 100”, “quota 41 o quota 42” e l’eventuale loro raccordo con la vigente normativa;

• L’impianto normativo in materia pensionistica: i requisiti attuali per l’accesso alla quiescenza e le deroghe previste;

• Anticipo pensionistico (Ape volontaria e Ape social); requisiti di accesso, decorrenza e durata, importo dell’assegno, soggetti beneficiari e soggetti esclusi; comparazione e valutazione, commenti e considerazioni; l’impatto con i previsti scenari futuri;

• L\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\'APE social e i diversi requisiti contributivi in riferimento ai vari soggetti interessati, i dipendenti coinvolgibili nel percorso, le diverse condizioni richieste nella decretazione ministeriale. Maggiori benefici con legge di stabilità 2018 : ampliamento requisiti donne .

• L\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\'impatto dell\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\'APE social sul TFS/TFR dei pubblici dipendenti



• Lavori gravosi e lavori usuranti, lavoratori precoci e quota 41; benefici di flessibilità in uscita per le mansioni gravose;

• Slittamento dei termini di presentazione istanze; domande anche “senza i requisiti pieni “ - L\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\'eliminazione delle finestre - I nuovi criteri per l\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\'accertamento - La nuova tempistica per l\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\'inoltro delle domande - La sospensione della speranza di vita.



• Effetto retroattivo a decorrere dal 1° maggio 2017 ed acquisizione del diritto con il “cumulo” dei contributi ;

• Il nuovo cumulo dei periodi assicurativi . Le regole di calcolo delle diverse quote di pensione nell\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\'ambito del cumulo - L\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\'effetto del cumulo sul TFS/TFR dei pubblici dipendenti in pensione anticipata - La circolare INPS n° 60/2017 - La rivisitazione del nuovo cumulo dei periodi assicurativi - Le nuove condizioni per accedere al cumulo - La nuova gamma delle prestazioni ottenibili - La platea delle gestioni pensionistiche coinvolgibili nel cumulo - I criteri di accesso alle diverse prestazioni mediante il cumulo - Le regole di calcolo delle diverse quote di pensione nell\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\'ambito del cumulo

• L’evoluzione della cosiddetta “Opzione donna“.

• Le riforme Amato, Dini, Prodi, Maroni e Damiano: gli aspetti residuali;

• Lo spartiacque del 31.12.1995 tra sistema retributivo e contributivo ;

• L’intervento del governo Monti ( legge n. 214/2011): modificazioni requisiti di accesso e modalità di calcolo dei trattamenti pensionistici.

• Scomparsa e attenuazione del sistema retributivo puro ed introduzione del calcolo generalizzato del sistema contributivo pro-rata.

• Pensione contributiva.

• Le norme di salvaguardia.

• Totalizzazione dei diversi periodi assicurativi (normativa nazionale e comunitaria). Le nuove regole e le differenze previste dalla legge n. 214/2011.

• Le nuove pensioni di vecchiaia: l’età e i requisiti contributivi richiesti, le fattispecie derogatorie .

• “Pensione Anticipata “alternativa a quella di “Anzianità “: i nuovi requisiti e le fattispecie derogatorie. Le penalizzazioni, la relativa evoluzione normativa e la loro scomparsa;

• Adeguamenti dell’età alle speranze di vita dal 01.01.2019 e parziali deroghe

• Revisione dei coefficienti di trasformazione dal 1°gennaio 2019.

• “Massima anzianità di servizio e/o contributiva “ e sistema di calcolo “ Pro –Rata “.

• Gli ultimi pronunciamenti e le indicazioni del Dipartimento della Funzione Pubblica contenute nelle varie circolari.

• I contenuti, le precisazioni e le implicanze della circolare n. 2 /2015 del Dipartimento della Funzione Pubblica. I correttivi apportati dalla legge di stabilità 2013 ( legge n. 228/2012) .Interpretazione “autentica “ ad opera del D.L. n. 101/2013 . La necessità e le facoltà per il trattenimento in servizio oltre i limiti ordinamentali.

• La riforma Madia . Regimi ordinamentali per il collocamento a riposo e le modalità da parte del datore di lavoro di applicazione tassativa obbligatoria e facoltativa ;

• Le novità introdotte dalla legge n.114/2014 (D.L. n. 90/2014) in materia di risoluzione unilaterale del rapporto di lavoro per la maturazione dei requisiti per la pensione anticipata .

• Cumulabilità riscatto laurea/congedo parentale;

• La totalizzazione dei diversi periodi assicurativi e l’ulteriore evoluzione prevista dal nuovo cumulo.



• Le principali problematiche operative di PassWeb - Anticipo D.M.A - ultimo miglio .



Saranno, inoltre, trattati i sottoelencati aspetti , poiché strettamente correlati con le ultime disposizioni legislative .

• I sistemi di calcolo retributivo, misto e contributivo: riflessi conseguenziali sui vari istituti.

• La retribuzione contributiva e pensionabile: retribuzioni fisse e continuative, salario accessorio e indennità.

• T.F.S. e T.F.R. - La liquidazione a rate ( prima modifica e le successive ancora più restrittive ). Differimemto della liquidazione

• Servizi utili a pensione : riconoscibili gratuitamente o con onere, riscattabili e ricongiungibili (leggi 29/79 e 45/90) . Novità decorrenti dal 1° gennaio 2008.

• Ricongiunzioni e totalizzazioni.

• Riscatto laurea: novità dal 1° gennaio 2008 ed implicanze sui sistemi retributivo, misto e contributivo: calcolo e convenienza.

• Accredito del servizio militare di leva o sostitutivo.

• D.Lgs. 151/2001: tutela della maternità e dell’handicap; valorizzazione del periodo corrispondente all’astensione della maternità obbligatoria e di quello riferito al congedo parentale, avvenuti al di fuori del rapporto di lavoro; congedo straordinario biennale per assistere familiari disabili.

• Accrediti inerenti malattia e cariche pubbliche elettive.

• Le pensioni di inabilità e di invalidità : riflessi e novità consequenziali con le ultime novità legislative .

• Benefici derivanti dalle maggiorazioni dei servizi: riflessi sui sistemi retributivo, misto e contributivo, nonché, da ultimo, sulle novità introdotte dalla legge n. 214/2011.

• Le pensioni indirette e di reversibilità

• Benefici di cui alla legge 24.05.1970, n.336

• La relazione sarà integrata con altre eventuali novità normative che nel frattempo dovessero entrare in vigore .










Prenotati on line: 


ATHENA RESEARCH S.r.l. - Sistemi di Formazione per Enti Locali
via Rubino, 23 - 91025 Marsala (TP) - ITALY - P.iva 01744160811